Premio Poltrone Vimini Anni 50

Premio Poltrone Vimini Anni 50
Poltrone Vimini Anni 50 - Premio Poltrone Vimini Anni 50 - Soycafenyc

Premio Poltrone Vimini Anni 50 - Tris di poltrone in rattan, manifattura italiana di lunghezza anni '40 / '50, ceppi tipici di gio ponti o paolo buffa. Struttura in rattan, seduta imbottita e piccoli cuscini portati allo schienale. Piccole mancanze di rattan, tessuto con alcune lacrime visibili nella foto. Vere situazioni ben note. Braid, o l'opera d'arte della tessitura. La storia inizia negli anni cinquanta e cinquanta, tre generazioni fa, quando luigi maurizi, un abile maestro intrecciatore, aprì la sua bottega artigiana specializzata nella produzione di vimini: cesti e borsette per uso quotidiano a mogliano nelle marche. Forme e schemi si alzano dalla creatività del fondatore. I suoi palmi corrono veloci tra i sottili fili di fibre vegetali e tessono pezzi unici che possono essere apprezzati in tutto il mercato italiano. Alla fine degli anni '70 giuseppe, il figlio di luigi, si unì all'azienda e scoprì la sua visione, la capacità terrificante del laboratorio paterno. Di conseguenza, ha deciso di aumentare la produzione nella regione dell'arredamento. Per questo motivo è nato il primo catalogo di articoli per la casa: scrivanie, piccoli scaffali, divani, poltrone e tavoli da caffè espresso, tutti in vimini intrecciato, vimini e midollino fatti a mano, adatti per uso interno e esterno. L'ardore per le cose create ad arte è condiviso anche dai figli di giuseppe che, all'inizio degli anni '90, sono gli architetti dell'evoluzione simile imprenditoriale della cerchia degli affari dei parenti. Nel 2005, grazie al bdd5b54adb3c84011c7516ef3ab47e54 ottenuto, fondarono braid, per questo, in inglese, intrecciandosi. Le nuove collezioni esterne sono allestite con clienti selezionati. Le fibre naturali sono cambiate con quelle sintetiche, apprezzate per la loro resistenza agli agenti atmosferici, robustezza e praticità. Materiali pregiati insieme a legno e alluminio vengono consegnati all'interno delle collezioni per estendere l'offerta e sottolineare la versatilità della produzione. L'opportunità offerta ai clienti di personalizzare forme, dimensioni e tonalità diventa rapidamente uno degli elementi di successo dell'emblema. La scelta di mantenere una grande parte della produzione "made in italy" esprime la scelta di arredare le abilità e le tradizioni storiche artigianali del territorio. La trasformazione dell'impresa commerciale rispetto al laboratorio degli anni '50 è tremenda. I valori restano gli stessi di sempre: artigianalità, soddisfazione, maestria all'interno dell'opera d'arte della tessitura che anche in questi giorni è rigorosamente fatta da mani professionali. ) Direzione grafica e impaginazione, 2016/2018 tadao studio, direzione innovativa di macerata: andrea barchiesi immagini: andrea barchiesi.

Vedi Anche Altre Idee...

Digita Nel Campo Sottostante e Premi Invio / Ritorna per Cercare