Elegante Poltrona A Sacco Torino

Elegante Poltrona A Sacco Torino
Poltrona A Sacco Torino - Elegante Poltrona A Sacco Torino - Soycafenyc

Elegante L'Ultimo Saluto A Piero Gatti, Inventore Della Poltrona Sacco - Giuseppe raimondi si è trasformato in architetto e sarto, vivace nel settore dell'edilizia, dell'arredamento e del design aziendale fino al 1997, anno della sua morte prematura [1]. Il suo percorso di layout è suddiviso in responsabilità per numerose società italiane e straniere, mobili e arredi, illuminazione, ambienti di lavoro, tessuti, ceramiche e plastica.

La poltrona sacco è una sedia nata da un'idea del 1968 con l'aiuto di tre studenti italiani, torinesi: gatti, paolini e teodoro per zanotta. Il sacco è composto da un involucro contenente sfere in polistirene migliorate, personalizzabili e disponibili in numerose tonalità e finiture, dalla pelle al tessuto.

La mia tecnica di corsa inizia anche da una missione governativa progettata per i dettagli, dalle informazioni sulla costruzione con il maggior numero di informazioni. Questo deriva dalla collaborazione con le piccole aziende che hanno perso il loro bdd5b54adb3c84011c7516ef3ab47e54, una dipendenza che amo essere degna di fiducia. Tengo a mente che è corretto fornire un compito di intensità di cui dare un'occhiata e programmare le operazioni logiche relative alla realizzazione del pezzo. Know-tuttavia ma | so-tuttavia tento di passare oltre il prodotto non sposato, la consapevolezza di comprendere l'esperienza per know-how per | la strada per | un modo per osserva il percorso di produzione, per conoscere tutti i passaggi, mi permette di comunicare con la gestione aziendale aziendale con un particolare interesse per l'immagine e la messa in scena del prodotto (prandi, 1988, pagina 38).

La poltrona mozza del 1968, anch'essa firmata da raimondi, è diventata anch'essa nata da un nuovo concetto di seduta. Mozza ha una forma portante a fase variabile, un cilindro in poliuretano maggiorato tagliato a 45 gradi e svuotato internamente in modo coerente con una sezione triangolare che rende la superficie del sedile comoda ed elastica. La poltrona rimovibile è protetta con un materiale elastico [11]. All'interno della descrizione dell'autore stesso (raimondi, sd), la poltrona viene fornita come una versione in cui non compaiono più elementi tradizionali, compresi schienale, seduta, braccioli. Mozza è un oggetto allegorico che, modellandosi sotto il peso del telaio e tornando alla sua forma iniziale dopo l'uso, invita il potenziale consumatore a testare, a scoprire, per così dire. Il pezzo, di forma moderna, mostra l'ansia finalizzata alla ricerca di nuovi linguaggi dell'arredamento degli anni '60: all'interno del potere di rinnovamento ci sono chiari riferimenti alle correnti artistiche dell'istante, alle regolazioni in costume e alle le nuove possibilità espressive consentite attraverso i modelli in plastica dei materiali (raimondi, sd).

Vedi Anche Altre Idee...

Digita Nel Campo Sottostante e Premi Invio / Ritorna per Cercare