Bello Poltrona A Dondolo In Inglese

Bello Poltrona A Dondolo In Inglese
Poltrona A Dondolo In Inglese - Bello Poltrona A Dondolo In Inglese - Soycafenyc

Bello ANTICA SEDIA A DONDOLO INGLESE LEGNO MASSELLO NOCE POLTRONA PELLE MOLLA EPOCA - "mt", o l'abbreviazione che dà il nome a quei pezzi disegnati da ron arad, è menzionato nella lingua inglese "vuoto", che significa "vuoto" e il vuoto è certamente l'elemento caratterizzante di questa impresa. L'estensione è in realtà scavata e provocatoriamente fornisce il suo interno, rifinito con sfumature particolari. Questo è un modo praticabile per un doppio passaggio nella produzione di plastica rotazionale. All'inizio il polietilene del rivestimento esterno viene consegnato nello stampo. Una volta che questo deposito si è formato, il secondo colore viene inserito e reso aderente al primario senza che i 2 polimeri vengano sciolti nel processo, cosa che avviene in forni eccessivi. Non appena estratto, un laser a cinque assi potrebbe essere tagliato fuori dalle estremità dell'aspetto e monitorare la mt a due colori. Dal punto di vista tipologico, la presenza di una sedia a dondolo, molto rara nel mondo moderno, deve essere anche indicata. La scrivania rotonda in legno d'acacia, abbinata alle otto poltrone con schienale alto in fibra sintetica tonda e tessuta a mano, riproduce uno stile elegante e ricercato che si fonde piacevolmente con la stanza adiacente, formata da comode poltrone, un divano e un'incredibile scrivania da caffè. Figlio d'arte, ron arad (tel aviv, 1951) ha frequentato l'accademia d'arte a gerusalemme fino all'inizio degli anni '70. Nel 1974 si stabilì a londra, iscrivendosi all'interno dell'affiliazione architettonica, sotto la guida di peter cool e bernard tschumi. Complice del percorso di nigel coates, peter wilson e zaha hadid, egli tattica il settore dell'arte e dello stile di vita, coltivando hobby che sempre più passano al layout e all'applicazione antiretorica di una nuova estetica delle sostanze. Nel 1981, con dennis groves e caroline thorman, fonda l'unica off, un'organizzazione creativa il cui debutto fortunato coincide con la produzione di una sequenza di proiettori metallici. Come un artigiano-scultore che modella le sue porzioni personali, ha costruito l'immagine di un internazionale vorticoso e leggero che si è espresso in una serie di arredi di splendore competitivo e sensuale, oltre che nell'associazione di aree poco comuni con il design stressante di l'atrio futuristico dell'opera di tel aviv (1989-1994), le installazioni per "l'esprit du nomade", base cartier a parigi (1994), il fantastico stadio adidas a parigi (1995-96), il totem domus per la triennale di milano (1997), lo straordinario yohji yamamoto a tokyo (2003), il layout museum di holon, israele (2004). In italia collabora con diversi gruppi leader nel mondo del design tra cui: alessi, artemide, bonaldo, cappellini, cassina, driade, fiam, kartell, magis, moroso.

Vedi Anche Altre Idee...

Digita Nel Campo Sottostante e Premi Invio / Ritorna per Cercare