A Buon Mercato Divani E Poltrone Puglisi

A Buon Mercato Divani E Poltrone Puglisi
Divani E Poltrone Puglisi - A Buon Mercato Divani E Poltrone Puglisi - Soycafenyc

A buon mercato DIVANI & POLTRONE Puglisi, 1960, Laquintalettera - Costato tutto, il 25 maggio 2014, in occasione del primo anniversario della beatificazione di don giuseppe puglisi, la casa dove visse dal 1969 al 1993 fu inaugurata e benedetta (oltre che per tutta la durata della sua residenza in dante n. 338 mentre divenne parroco di godrano, dal 1970 al 1978), posizionato in piazzale anita garibaldi a palermo, zona del suo barbaro omicidio. Per il centro di accoglienza di padre nostro, dedicato da oltre vent'anni a mantenere viva la reminiscenza del suo fondatore, l'acquisto e la manutenzione della sua residenza rappresentavano un obiettivo essenziale, il coronamento del finanziamento per trasformare piazzale anita garibaldi da "stand per automobili" un'area-simbolo di valori consueti incorporati nell'uso del beato. Al giorno d'oggi il condominio è una residenza-museo, un periodo di tempo che non conferisce con la staticità di un luogo da contemplare e mantenere intatto, ma come sostituto di un'area da vivere pienamente, da soddisfare, crescere nella fede e difficoltà per il negativo. In questo modo, intendevamo recuperare la sensazione della residenza come un focolare domestico, un'area privilegiata in cui vive la cerchia dei parenti, che racconta e accoglie i propri cari. All'interno della casa troverai libri, arredi, gadget, indumenti, paramenti liturgici e ricordi, che appartenevano al beato giuseppe puglisi e ai suoi genitori, che erano tenuti per mezzo della sua stessa famiglia e che ora sono tornati nella loro regione originaria. Tutto ciò ci lascia al tatto il modo di esistere 3p: la semplicità e la sobrietà di ciò che è contenuto nella residenza ci aiutano a riconoscere la scelta di stare in povertà, il "pratico" corteggiamento che ha avuto con gli oggetti e la predilezione che, come alternativa, ha alimentato per i libri. Ne sono stati trovati circa 6.000, che sono stati trasferiti nel seminario diocesano, ma la cerchia di membri di parenti aveva conservato i testi che si trovano all'interno del condominio. Anche il 25 maggio il centro di accoglienza del padre nostro passò al culto dei pellegrini, il luogo dello stile di vita e della perdita di vita del beato pino puglisi, il luogo di un martirio legato al suo corteggiamento privato con gesù, vissuto come prezioso oltre il suo propria esistenza per andare in questa zona, piena di questi mezzi, è possibile toccare la centrale di nostro padre reception, tramite smartphone o 1ec5f5ec77c51a968271b2ca9862907d.

Vedi Anche Altre Idee...

Digita Nel Campo Sottostante e Premi Invio / Ritorna per Cercare